fbpx

Il Mio Percorso

Mi chiamo Vincenzo Barba, 42 anni, sono il fondatore del brand PrestitoSì Finance, attuale Presidente della Holding H2B. Ho iniziato il mio percorso nella intermediazione finanziaria nel 2006, conquistando per quattro anni consecutivi riconoscimenti come “Migliore Agente nella categoria Prestiti Personali”.

Nel 2010 ho lanciato il brand PrestitoSì, portandolo alla premiazione agli Awards nel 2012, 2014, 2015, 2017 e 2018 come “migliore società in Italia Prestiti Personale e Cessione del Quinto”.

In questi anni ho trasformato la società PrestitoSì in S.p.A. e, contestualmente , ho creato i brand “AssicuraSì“, “RentalSì“, “Creiamo Valore Italia”, “Intermedia Retail”, “Chiama Italia” e “Barba Real Estate“.

Ho frequentato il master in “ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE”, competenze certificate in marketing, Pnl management, business strategy e comunicazione. 

Mi ritengo una persona molto curiosa, con una grande sete di conoscenza. La Formazione mi ha cambiato la vita. Sono un grande divoratore di Libri. Ne leggo almeno tre al mese.

Impegnato nell’ambito sociale, ho un unico desiderio: contribuire al benessere della società.

Il mio motto: “Tutti abbiamo dei sogni, ma per realizzarli servono determinazione, dedizione, autodisciplina e sforzo in quantità formidabili”.

Il Mio Pensiero

Noi non sogniamo il successo ma lavoriamo ogni giorno per raggiungerlo

Non ho mai accettato passivamente di vivere secondo regole preconfezionate, ma da ogni esperienza ho sempre tratto insegnamenti di cui ho fatto tesoro. Lavoro sodo, rischio parecchio e credo negli obiettivi.

I sogni sono sempre belli ma vanno affrontati con spirito pragmatico, pertanto non mi abbandono a fantasie impossibili. Stabilisco obiettivi ed elaboro la strategia per realizzarli, con scrupolo ed energia.

Il mio motto è “#InsiemeSiVince”. Se un’idea sembra buona, dico sempre: “Si, voglio valutarla e rifletto sulla sua possibile attuazione. Non che io accetti incondizionatamente qualsiasi cosa, è ovvio, ma vi chiedo: è peggio commettere un errore occasionale o perdere opportunità preziose a causa di un atteggiamento di chiusura?

Sono convinto che sia importante mettere a frutto le conoscenze e le esperienze di tutti, ed è per questo che preferisco agire secondo il principio olistico del lavoro di squadra.

Possiedo una grande fiducia nel mio istinto e nella mia capacità di realizzare quasi tutto ciò che mi propongo di fare. Le sfide sono il meccanismo che ci permette di crescere, di cambiare vita e di avere un atteggiamento positivo.

Se realizzare gli obiettivi non è facile, non è questo un motivo per rinunciarvi. Anzi, dico a me stesso:” Posso farcela e proverò fino a quando non avrò successo”.

Non ho un segreto, nel business non ci sono regole da seguire, mi limito a lavorare con il massimo impegno e come ho sempre fatto, continuo a credere in me stesso. Soprattutto però cerco di divertirmi.

Son profondamente convinto del fatto che il lavoro debba essere stemperato dal divertimento, e con ciò intendo che bisogna dedicare anche tempo a se stessi, evitando di lasciarsi sopraffare dagli impegni, dalle preoccupazioni e dallo stress.

Saper ridere, amare e riconoscere il valore altrui: questi sono aspetti imprescindibili della vita. Non ho mai intrapreso iniziative commerciali per arricchirmi ma ho scoperto che, se mi diverto e provo piacere in quello che faccio, il denaro arriva.

Per guadagnare, bisogna investire. Se lo scopo di una qualunque iniziativa è solo il profitto quell’iniziativa non darà mai soddisfazione, felicità e successo duraturi. Io corro dei rischi ma sono sempre rischi calcolati.

Valuto sempre le possibili conseguenze negative di ogni scelta. Ho sempre sostenuto che non occorrono ricerche costose, né faldoni e relazioni imponenti per capire se un’idea è valida e può avere successo, ciò che serve sono soprattutto buonsenso e immaginazione.

Non mi piace lamentarmi e non ho mai pianto sul latte versato, cerco piuttosto di andare avanti e di cavarmela comunque. Cerco sempre di tenere fede alla mia parola. Definisco i miei obiettivi e a quelli mi attengo.

Sono fermamente convinto del fatto che il successo non dipende soltanto dalla fortuna. Bisogna credere in se stessi e far sì che le cose si realizzano davvero: solo allora si ottiene la fiducia degli altri.

A volte si vince, a volte si perde. Gioiamo nel primo caso e non abbiamo rimpianti nel secondo. L’importante è dare sempre il meglio di noi stessi. 




Search